1852 – Sanità

La sanità a Borrello (CH), 1852

Nel corso dell’’800 il sistema sanitario del Comune di Borrello era gestito attraverso un collaudato sistema basato su un arco di tempo trimestrale. Quattro volte all’anno il medico condotto doveva redigere la situazione sanitaria del paese e farla pervenire alle autorità competenti attraverso un preciso iter burocratico. A Borrello intorno alla metà del 1800 vi erano due medici condotti, chiamati Professori Sanitari, il dottor Andrea Carusi e il Dottor Giocondo di Nardo.
I medici condotti, che nel Regno delle Due Sicilie venivano indicati “a condotta” o anche “accondottati” erano coloro che conducevano, cioè dirigevano, le situazioni sanitarie locali. Erano dipendenti del Comune dove prestavano la loro opera, la quale doveva essere gratuita per le famiglie povere e prevedeva dei compensi, indicati in un tariffario, per gli altri cittadini. Questa figura importante venne istituita il 16 ottobre dell’anno 1809 sotto il Regno di Gioacchino Murat e venne mantenuta dai re borbonici dopo la Restaurazione.
Ogni tre mesi i medici condotti di Borrello  dovevano stilare l’elenco dei malati da essi curati, lo Statino, e sottoporlo alla approvazione del Decurionato (l’odierno Consiglio Comunale) il quale a sua volta redigeva una relazione di approvazione e la trasmetteva alla Sottointendenza di Lanciano (che potrebbe essere indicata come una odierna Sottoprefettura) chiedendo che venisse dato corso al pagamento dello stipendio per i due medici. Successivamente il Sottointendente, trattenuta la lista dei malati, inviava la propria approvazione, con allegata la verifica del Decurionato di Borrello, all’Intendente (Prefetto) di Chieti, sollecitando l’autorizzazione al pagamento dei medici.
Da un primo esame di questa documentazione viene subito messa in evidenza la similitudine dei documenti che indica come questi venissero copiati di anno in anno dalle stesure precedenti, ma ciò non deve trarre in inganno e far dubitare della correttezza di queste relazioni. Esse di fatto dovevano essere stilate quattro volte l’anno e in pochi mesi la situazione non potevano aver subito, salvo momenti di eccezionale gravità specie epidemiche, profonde modificazioni. Dato che la documentazione relativa ai medici condotti di Borrello serviva ad autorizzare il loro pagamento non vi è motivo di dubitare della loro autenticità per quanto riguarda i contenuti. Inoltre la copiatura, l’uno dall’altro, dei documenti relativi all’opera sanitaria dei medici condotti, testimonia lo scrupoloso comportamento dei medici stessi e la loro attinenza alle disposizioni sanitarie nazionali e cioè la disponibilità costante, l’efficienza delle prestazioni, la gratuità degli interventi per i meno abbienti, ecc. Diversamente i membri del Decurionato avrebbero certamente segnalato al Sottointendente eventuali inadempienze o irregolarità.
Gli Statini dei malati curati dai medici Carusi e di Nardo sono molto stringati, ma le informazioni che se ne ricavano, pur concentrate in una sintesi estrema, forniscono molte significative indicazioni. L’elenco contiene innanzi tutto il numero d’ordine che quasi sempre risulta progressivo; subito dopo viene l’indicazione del periodo e cioè l’anno e il mese, seguito dal nome e cognome dell’infermo. Seguivano poi le descrizioni delle malattie e i risultati attenuti dalle cure prestate, questi ultimi quasi sempre costituti da una sola parola.
Per ciò che si riferisce all’anagrafica dei malati, l’aspetto interessante è che, a differenza di quasi tutta la documentazione dell’amministrazione comunale di Borrello in quell’epoca, contengono molti nomi di donne e bambini, talvolta i più deboli e facile preda delle malattie. A questi nominativi vengono associati quelli dei mariti, dei genitori e, in alcuni casi, anche dei nonni, per cui essi costituiscono una ulteriore fonte di informazioni. Le malattie sono descritte in una maniera talmente sintetica che talvolta risulta difficile individuare con certezza la diagnosi fatta dal medico e una ulteriore difficoltà risiede nel fatto che la terminologia clinica dell’epoca spesso differisce da quella attuale. Le patologie più frequenti possono essere fatte risalire a pochi aspetti significativi, come le malattie reumatiche, polmonari, intestinali, mal di denti e incidenti come scottature e ferite varie. Infine nella sezione dei risultati ottenuti  dalle prestazioni mediche spiccano quasi esclusivamente tre termini: guarigione, in cura, morte. A dire il vero i casi di morte sono veramente pochi, ma ciò non deve sorprendere perché la maggior parte delle persone che morivano non passavano necessariamente attraverso le cure mediche.
La medicina e la chirurgia dell’’800 non conosceva l’eziologia delle malattie, la patogenesi e sopattutto non conosceva la microbiologia e la virologia. A quell’epoca i medici si limitavano a definire un processo morboso con i sintomi che esso presentava e questi sintomi, a volte, li descrivevano con espressioni fantasiose. Ad esempio la diagnosi di imbratto gastroenterico, definizione quasi poetica per descrivere una condizione di imbrattamento dello stomaco e dell’intestino osservando vomito e diarrea. Altri termini sono di non facile comprensione in quanto risultano ormai desueti, come nel caso della febbre reumatica gastrica, dove il reumatismo non c’entra in quanto una gastrite, specie se febbrile, provoca di per se dolore alla parete gastrica. Similmente per la febbre biliosa gastrica cioè una febbre con vomito biliare da affezioni delle vie biliari e per la colanosi, che potrebbe avere il medesimo significato, cioè febbre biliosa, ed essere una colangiopatia, affezione della colecisti e delle vie biliari. Inoltre questi antichi medici non conoscevano le epatiti virali e descrivevano queste patologie con la dizione di febbre biliosa e quando parlavano di sarconosi probabilmente si riferivano alla sarcoidosi epatica, ma non è chiaro come arrivassero a fare tali diagnosi non potendo effettuare indagini radiologiche, biopsie o agoaspirazioni. Probabilmente essi assimilavano alla sarconosi anche altre patologie epatiche come i sintomi della cirrosi, gli esiti devastanti della infezione malarica e di altre malattie infettive intestinali. Agli antichi medici di Borrello va riconosciuto il grande merito di aver operato in condizioni difficili, con conoscenze limitate e in un’epoca in cui la vita di molti cittadini si trascinava in condizioni quasi disumane.
Un’altra importante indicazione che si ricava dalla documentazione sanitaria del Comune di Borrello è che i medici Carusi e di Nardo praticavano ogni anno decine e decine di vaccinazioni per la prevenzione del vaiolo. Precedentemente vi erano anche i medici vaccinatori che si spostavano da un comune all’altro per somministrare i vaccini a intere comunità e nel 1834 il Comune di Borrello aveva versato allo Stato quattro ducati per le prestazioni di questi medici. La questione dei vaccini era molto sentita dalle Istituzioni del Regno delle Due Sicilie per cui i vaccinatori erano favoriti negli ambiti avanzamenti di carriera. Inoltre le autorità locali erano invitate a vaccinarsi per prime insieme alle loro famiglie per dare il buon esempio, pena la privazione di tutta una serie di privilegi e agevolazioni.
Per quanto riguarda i documenti relativi all’aspetto sanitario di Borrello nella metà del XIX secolo, sono stati trascritti quelli del 1852, comprendenti gli Statini dei malati, compilati dai medici condotti Andrea Carusi e Giocondo di Nardo. Questi elenchi trimestrali sono stati unificati per singolo medico, come pure lo sono state le intestazioni e le conclusioni dei singoli documenti. Per ciò che si riferisce invece alle relazioni del Decurionato di Borrello e della Sottointendenza di Lanciano, vengono riportate solo quelle del 1852, in quanto le altre coeve risultano praticamente quasi identiche.  
(Questo articolo è stato realizzato con la preziosa collaborazione del Dr. Raffaello D’Auro)

1847_1853 Medici e malattie (20) RID

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

Borrello 31 Dicembre 1852
L’anno milleottocentocinquantadue il dì trentuno Dicembre in Borrello. Riunito il Decurionato nel solito luogo delle sue sessioni  il Sindaco Presidente ha fatta la seguente proposta. Signori Decurioni questi Professori Sanitari a condotta Signor Don Andrea Carusi, Don Giocondo di Nardo, reclamano giustamente il pagamento del soldo  loro dovuto pel cadente anno. Le SS. (Signorie) LL. (Loro) ben conoscono che essi diedero esatto adempimento ai doveri della carica e si conformarono pienamente a tutte le disposizioni superiori che in fatto di servizio sanitario sono in vigore talché questa Popolazione  è ben contenta del servizio da essi ricevuto nel corso del Cadente anno. Io li stimo ben meritevoli di un tal pagamento ed invito le SS. LL. a deliberare sull’oggetto come per giustizia. Il Decurionato inteso il Sindaco, considerando che i Professori  Sanitari accondotta di questo Comune Signori Carusi e di Nardo nel corso del cadente anno hanno esattamente adempiuto ai propri doveri col fare prontamente l’inoculazione vaccinica, coll’accorrere prontamente alle partorienti, coll’istruire la Levatrice con qualche altra Donna a tal mestiere, col prestare la loro opera senza compenso alla gente misera e coll’uniformarsi strettamente alle disposizioni recanti in fatto di servizio sanitario, delibera all’unanimità che ai professori Sanitari, Signori Carusi e di Nardo, si paghi il soldo fissato sotto l’art. 21 dello stato di Variazione nella somma di Docati 80:00 pel cadente esercizio.
Firmati
I Decurioni: Carmine Ferrari, Domenico D’Auro, Egidio Evangelista, Stanislao Elisio, Carmine Palmieri, Eliodoro di Nunzio
Antonio Antonelli, Sindaco
Note
Per copia conforme, il Decurione Segretario Carmine Palmieri
Visto dal Sindaco Antonio Antonelli

 <<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

SOTTINTENDENZA DEL DISTRETTO DI LANCIANO ABRUZZO CITERIORE
Uffizio 3 – Carico 2 – n. 687

1847_1853 Medici e malattie (14)Intestazione
Lanciano li 27 Gennaio 1853
Al Signor Intendente della provincia di Chieti
Signor Intendente
I Professori sanitari condottati di Borrello, avendo adempito ai doveri della carica, nello scorso anno 1852, giusta risulta dagli annessi statini, nonché alla inoculazione, nonché  alla scuola ostetricia, quel Decurionato colla qui compiegata deliberazione progetta di far pagare ai medesimi il corrispondente stipendio.
Uniformandomi a tale voto la prego delle analoghe disposizioni.
Note
Pagamento ai Professori sanitari condottati di Borrello.
Si autorizzi.

Bozza di risposta
Chieti 22 Febbraio 1853
Alla Sottintendenza di Lanciano
In conformità del voto del Decurionato di Borrello, può ella disporre che si paghi ai professori Sanitari di Borrello lo stipendio ad essi dovuto pel 1852 sulle somme rispettive ammesse sullo stato discusso. Replico così al di lei foglio de’ 27 ultimo passato mese, n. 687.

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

Borrello 16 Ottobre 1852

  • Stato trimestrale degli individui domiciliati nel Comune di Borrello e curati dal Professore Sanitario a condotta Comunale Dr. Andrea Carusi dal giorno 20 luglio quando il Sindaco die’ partecipazione delle relative determinazioni  superiori a tutto settembre 1852.
  • Stato degli individui domiciliati nel Comune di Borrello curati dal Professore Sanitario a condotta Comunale Don Andrea Carusi dal giorno 1° Ottobre a tutto il 31 Dicembre 1852.

N. Ord.

Indicazione dell’anno e de’ mesi

Nomi e cognomi degli infermi

Denominazione delle malattie rispettive

Risultamenti ottenuti dalle cure praticate

1

1852, luglio

Celestino di Carmine Zocchi Febbre biliosa14 gastrica

Guarigione

2

1852, luglio

Giuseppe di Antonio Palmiero Cacochilia7 gastro enterica

Guarigione

3

1852, luglio

Alfonso di Antonio Antonelli Elmintiasi11 intestinale

Guarigione

4

1852, luglio

Figlia infante di Felice di Clemente di Luca Gastricismo con verminazione

Guarigione

5

1852, luglio

Olimpia d’Auro Cacochilia7 con verminazione

Guarigione

6

1852, luglio

Angela di Michele di Fiore Cacochilia7 con verminazione

Guarigione

7

1852, luglio

Florinda Palmieri Iperemia21 e gastricismo

Guarigione

8

1852, luglio

Mariano d’Arcangelo Iperemia21 e gastricismo

Guarigione

9

1852, luglio

Mariantonia di Placido di Luca Pleurite

Guarigione

10

1852, luglio

Vincenzo di Nicola di Matteo Colica biliosa9 fecolenta

Guarigione

11

1852, luglio

Domenica di Gaetano di Nicola Evangelista Elmintiasi11

Guarigione

12

1852, luglio

Maria di Michele Bussi Febbre periodica quotidiana

Guarigione

13

1852, luglio

Leonardantonio di Luca Febbre biliosa14 gastrica

Guarigione

14

1852, luglio

Antonio di Giocondino (?) Spagnuolo Febbre biliosa14 gastrica

Guarigione

15

1852, luglio

Camilla di Gaetano Simonetti Gastroenterite19 con fenomeni di cangrena

Morte

16

1852, luglio

Virginia di Domenico di Fiore Febbre cacochilica15 verninosa

Guarigione

17

1852, agosto

Domenico D’Auro, Don Colonosi acutizzata per esaltameno emorroidazio

Guarigione

18

1852, agosto

Agata di Francesco Febbre periodica terzana16

Guarigione

19

1852, agosto

Lucia Cristini Febbre reumatica gastrica biliosa

Guarigione

20

1852, agosto

Tommaso Fantini Seburra27 gastro enterica

Guarigione

21

1852, agosto

Antonio di Ottaviano Simonetti Reuma cronico articolare

Decrescimento per ora

22

1852, agosto

Francesco del fu Antonio Festa Cacochilia7 verminosa

Guarigione

23

1852, agosto

Vincenzina di Nillo Febbre cacochilica15

Guarigione

24

1852, agosto

Bernardo di Antonio Simonetti Cacochilia7 verminosa

Guarigione

25

1852, agosto

Domenico di Pietro di Fiore Seburra27 gastro enterica

Guarigione

26

1852, agosto

Antonio di Domenico Annecchini Febbre biliosa14

Guarigione

27

1852, agosto

Raffaele di Gaetano Zocchi Colica stercoracea10 verminosa

Guarigione

28

1852, agosto

Brigida di Felice Antonelli Vjuolo spurio per profilassi vaccinica

Guarigione

29

1852, agosto

Angelarosa Annecchini Febbre reumatica gastrica

Guarigione

30

1852, agosto

Angela Annecchini Febbre reumatica gastrica

Guarigione

31

1852, settembre

Giovanni di Domenico di Pietro di Fiore Iperemia21 con Seburra27 gastro enterica

Guarigione

32

1852, settembre

Raimondo di Giovanni Simonetti Cacochilia7 intestinale

Guarigione

33

1852, settembre

Rosaria di Gaetano di Nardo Vajuolo naturale modificato per profilassi vaccinica

Guarigione

34

1852, settembre

Vincenzo di Domenico Antonelli Vajuolo naturale modificato per profilassi vaccinica

Guarigione

35

1852, settembre

Innocenzo di Nillo, Don Vajuolo naturale modificato per profilassi vaccinica

Guarigione

36

1852, settembre

Elisabetta di Dionisio Palmieri Vajuolo naturale modificato per profilassi vaccinica

Guarigione

37

1852, settembre

Domenicantonio di Leonardo Spagnuolo Vajuolo naturale modificato per profilassi vaccinica

Guarigione

38

1852, settembre

Clarice Palmieri, Signora Vajuolo naturale modificato per profilassi vaccinica

Guarigione

39

1852, settembre

Raffaele del fu Giuseppe di Francesco Febbre periodica terzana16

Guarigione

40

1852, settembre

Cosimo di Vincenzo Micoletti Colica stercoracea10

Guarigione

41

1852, settembre

Felicia di Giuseppe Bonaduce Cacochilia7 gastro enterica

Guarigione

42

1852, settembre

Tommaso Palmieri Febbre cacochilica15

Guarigione

43

1852, settembre

Vincenzo di Giuseppe Nicola Zocchi Febbre periodica spuria

Guarigione

44

1852, settembre

Nicola di Rosario Antonelli Febbre efimera

Guarigione

45

1852, settembre

Angelarosa Annecchini Febbre reumatica Gastrica

Guarigione

46

1852, settembre

Nicola di Matteo Colica stercoracea10

Guarigione

47

1852, settembre

Vincenzo di Carmine Evangelista di Evangelista Seburra27 gastro enterica

Guarigione

48

1852, settembre

Celestino di Carmine Zocchi Seburra27 biliosa stercoracea

Guarigione

49

1852, settembre

Gioconda Napolione Seburra27 biliosa stercoracea

Guarigione

50

1852, settembre

Domenico Antonelli Seburra27 biliosa stercoracea

Guarigione

51

1852, settembre

Vincenzo di Berardino di Nunzio Vajuolo naturale modificato per profilassi vaccinica

Guarigione

50

1852, ottobre

Nicola di Rosario Antonelli Gastricismo semplice

Guarigione

51

1852, ottobre

Cosimo di Carmine di Luca Febbre cacochilica15

Guarigione

52

1852, ottobre

Ferdinando Zocchi Febbre cacochilica15

Guarigione

53

1852, ottobre

Maria Felicia di Giustino Plamieri Febbre periodica remittente con ingorgo de’ visceri addominali

Guarigione

54

1852, ottobre

Vincenzina di Nilllo Vajuolo naturale modificato per precedente vaccino, ossia vajuolide

Guarigione

55

1852, ottobre

Celestino di Carmine Zocchi Cacochilia7

Guarigione

56

1852, ottobre

Biase di Biase Cacochilia7

Guarigione

57

1852, ottobre

Carmina di Domenico di Giuseppe Evangelista Vajuolo naturale modificato, ossia vajuolide

Guarigione

58

1852, ottobre

Carmina di Domenico Antonelli Gastricismo semplice

Guarigione

59

1852, ottobre

Pasquale di Antonio di Pasquale Falcione Vajuolo benigno per profilassi vaccinica

Guarigione

60

1852, ottobre

Giuseppe del fu Vincenzo Antonelli Vajuolo benigno per profilassi vaccinica

Guarigione

61

1852, ottobre

Giovanni di Gaetano di Diodoro di Leonardo di Fiore Vajuolo benigno per profilassi vaccinica

Guarigione

62

1852, ottobre

Antonio del fu Nicola Spagnuolo, M° Vajuolo benigno per profilassi vaccinica

Guarigione

63

1852, ottobre

Teresa D’Amico Infiammazione con ostruzione uterina

Guarigione

64

1852, ottobre

Berardino di Salvatore di Luca Vajuolo naturale modificato per profilassi vaccinica

Guarigione

65

1852, ottobre

Concetta di Pietro Ranalli Vajuolo naturale modificato per profilassi vaccinica

Guarigione

66

1852, ottobre

Innocenzo Spagnuolo Vajuolo naturale modificato per profilassi vaccinica

Guarigione

67

1852, ottobre

Amadio Rago Vajuolo naturale modificato per profilassi vaccinica

Guarigione

68

1852, ottobre

Vincenza di Pietro Spagnuolo Vajuolo naturale modificato per profilassi vaccinica

Guarigione

69

1852, ottobre

Ferdinando di Emilio Napolione Angina tracheale4

Guarigione

70

1852, ottobre

Antonio di Pietro Evangelista Vajuolo modificato per profilassi vaccinica

Guarigione

71

1852, ottobre

Giovanni di Gaetano di Egidio Evangelista Morbillo

Guarigione

72

1852, ottobre

Mariagiuseppa di Vincenzo di Gramazio di Luca Febbre reumatica gastrica con concentrazione nella parte esterna del capo

Guarigione

73

1852, ottobre

Carmina di Pietro Ranalli Febbre reumatica gastrica

Guarigione

74

1852, ottobre

Domenica di Diodoro Falcione Febbre reumatica gastrica

Guarigione

75

1852, ottobre

Felicia di Donato Festa Febbre reumatica gastrica

Guarigione

76

1852, ottobre

Carmela di Diodoro Annecchini Morbillo

Guarigione

77

1852, ottobre

Angelamaria Mariani Morbillo

Guarigione

78

1852, ottobre

Giuseppe di Rocco Evangelista Morbillo

Guarigione

79

1852, ottobre

Olimpia di Don Gabriele D’Auro Morbillo

Guarigione

80

1852, ottobre

Andrea di Nunzio Vajuolo modificato per profilassi vaccinica

Guarigione

81

1852, ottobre

Emidio Mariani … edema

In corso

82

1852, ottobre

Vincenzo di Carmine Ferrari Morbillo

Guarigione

83

1852, ottobre

Irine di Domenico Mariani Flemmone in una poppa18

Guarigione

84

1852, novembre

Gaetano di Giacinto Di Nunzio Vajuolo modificato per profilassi vaccinica

Guarigione

85

1852, novembre

Felicia di Andrea Palmieri Febbre reumatica gastrica mite

Guarigione

86

1852, novembre

Domenico del fu Giuseppe Antonelli Febbre reumatica gastrica mite

Guarigione

87

1852, novembre

Vincenzo di Gramazio di Luca Morbillo

Guarigione

88

1852, novembre

Florinda di Vincenzo Ranalli Scottatura

Guarigione

89

1852, novembre

Carmina di Giuseppe Bonaduce Congestione sanguigna polmonite

Guarigione

90

1852, novembre

Angela di Benedetto Amantino Febbre reumatica gastrica

Guarigione

91

1852, novembre

Gaetano di Domenico di Iorio Morbillo

Guarigione

92

1852, novembre

Leonardo Spagnuolo Affezione reumatica

Guarigione

93

1852, novembre

Maria Teresa di Biase … lattei

Guarigione

94

1852, novembre

Vincenzo di Carmine Palmieri Vajuolo modificato per profilassi vaccinica

Guarigione

95

1852, novembre

Domenico di Diodoro Simonetti Affezione reumatica con Iperemia21

Guarigione

96

1852, novembre

Domenico di Pasquale Spagnuolo … con gastricismo

Guarigione

97

1852, novembre

Domenico di Nardo Morbillo con Cacochilia7 intestinale

Guarigione

98

1852, novembre

Domenico di Nicola di Matteo Catarro polmonale con febbre

Guarigione

99

1852, novembre

Maria di Benedetto Pleurite

Guarigione

100

1852, novembre

Carmina di Ludovico Evangelista Febbre effimera reumatica gastrica

Guarigione

101

1852, novembre

Pasquale di Mariano di Nardo Morbillo

Guarigione

102

1852, novembre

Vincenza di Gaetano di Nunzio Epato gastro interite13 violentissima e perciò con fenomeni di mortificazione intestinale

Morte

103

1852, novembre

Daniele Ferrari Febbre biliosa14 gastrica

Guarigione

104

1852, novembre

Raffaele Mariani Mucosite delle vie orinarie con gastricismo

Guarigione

105

1852, novembre

Angelarosa Annecchino (i) … febbre periodica cotidiana e … gastro enterica19

In corso

106

1852, novembre

Domenico di Venanzio Antonelli Grosso duro e profondo foruncolo ossia … presso la scapola sinistra

Guarigione

107

1852, novembre

Giocondo di Emmanuele di Luca Flemmone presso … destro

Guarigione

108

1852, novembre

Francesco di Vincenzo di Giuseppantonio Zocchi Vajuolo modificato per profilassi vaccinica

Guarigione

109

1852, novembre

Cosimo di Francesco Antonelli Elmintiasi11 con dentizione

Guarigione

110

1852, novembre

Mariavincenza di Luca Congestione golonasale e bronchite

Guarigione

111

1852, novembre

Giuseppe di Dionisio Palmieri Apoplasia con scottatura della coscia destra

Morte

112

1852, novembre

Nicola Crisci Gastricismo Semplice

Guarigione

113

1852, dicembre

Concetta di Floriano Spagnuolo Colanosi …

Guarigione

114

1852, dicembre

Matilde di Giovanni di Luca Iperemia21

Guarigione

115

1852, dicembre

Egidio di Cristanziano Spagnuolo Vajuolo naturale confluente

Morte

116

1852, dicembre

Gregorio di Domenico Spagnuolo Febbre reumatica gastrica

Guarigione

117

1852, dicembre

Teodasia Evangelista Dolori reumatici in gastricismo

Guarigione

118

1852, dicembre

Maria Cristina di Silverio Zocchi Cachessia6 da serconosi (sarcoidosi) epatica

In corso

119

1852, dicembre

Francesca di Cristanziano Spagnuolo Febbre catarrale

Guarigione

120

1852, dicembre

Amedeo di Diodoro Spagnuolo Febbre catarrale con gastricismo

Guarigione

121

1852, dicembre

Francesco di Antonio di Carmine Palmieri Affezione reumatica

Guarigione

122

1852, dicembre

Carmina di Ludovico Evangelista Odontalgia per carie in un dente

Guarigione per l’estrazione del dente

123

1852, dicembre

Paolina di Diodato Annecchino (i) Grave ingestione sanguigna del polmone20

Guarigione

124

1852, dicembre

Angela di Benedetto Annecchino Febbre reumatica gastrica

Guarigione

125

1852, dicembre

Maria Vincenza di Anastasio Annecchino Morbillo

Guarigione

126

1852, dicembre

Francesco di Diodoro di Nillo di Fiore Morbillo

Guarigione

127

1852, dicembre

Maria M. di Antonio di Carmine Febbre reumatica gastrica

Guarigione

128

1852, dicembre

Raffaele di Onofrio di Luca Ascesso sotto ascellare

Guarigione

129

1852, dicembre

Carmela Simonetti, Donna Colica stercoracea10

Guarigione

130

1852, dicembre

Sofia di Don Domenico D’Auro Febbre catarrale in gastricismo

Guarigione

131

1852, dicembre

Luigina di Don Domenico D’Auro Febbre catarrale in gastricismo

Guarigione

132

1852, dicembre

Michelangelo di Don Domenico D’Auro Catarro febbrile polmonare

Guarigione

133

1852, dicembre

Letizia di Don Domenico D’Auro Catarro febbrile polmonare con gastricismo

Guarigione

134

1852, dicembre

Ottaviano Simonetti Imbarazzo enterico

Guarigione

135

1852, dicembre

Pietro Fantini Pletora25 emorroidaica

Guarigione

136

1852, dicembre

Mariagiuseppa di Pietro Spagnuolo Sarconosi (sarcoidosi) epatica con catarro cronico

In Corso

137

1852, dicembre

Celestino di Bartolomeo Simonetti Dissenteria

Guarigione

138

1852, dicembre

Apollonia di Antonio di Giuseppe D’Orfeo Cacochia con …

Guarigione

 Borrello 16 Ottobre 1852
Il Professore Sanitario Condottato
Andrea Carusi
Borrello li 8 Novembre 1852
Visto e certificato vero
I Decurioni: Stanislao Elisio, Carmine Palmieri, Egidio Evangelista, Eliodoro di Nunzio, Carmine Ferrari, Vincenzo di Nardo, Domenico D’Auro
Antonio Antonelli, Sindaco
Borrello 1 Gennaio 1853
Andrea Carusi medico chirurgo a condotta
Borrello, li 1mo del 1853
Visto e certificato vero
I Decurioni: Egidio Evangelista, Carmine Ferrari, Vincenzo di Nardo, Eliodoro di Nunzio, Carmine Palmieri, Stanislao Elisio, Domenico D’Auro
Antonio Antonelli Sindaco

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

Borrello 31 Dicembre 1852

  • Stato trimestrale degli individui domiciliati nel Comune di Borrello curato dal Professore a Condotta Comunale Dottor Giocondo Di Nardo dal giorno 2 Luglio quando il Sindaco  diè partecipazione delle  relative superiori disposizioni a tutto Settembre 1852
  • Stato trimestrale degli individui domiciliati in Borrello curati dal Professore a Condotta Don Giocondo di Nardo dal dì 1° Ottobre a tutto Dicembre del passato anno 1852.

 

N. Ord.

Indicazione del mese ed anno

Nomi e cognomi degli infermi

Denominazione delle malattie rispettive

Risultamenti delle cure praticate

1

1852, luglio Isidoro di Camillo di Nunzio Vajuolo modificato per profilassi vaccinica

Guarigione

2

1852, luglio Filippo di Cesare di Nunzio Varicella

Guarigione

3

1852, luglio Maria Domenica di Vincenzo di Nardo Varicella

Guarigione

4

1852, luglio Rocco Evangelista Pleurite

Guarigione

5

1852, luglio Leonida del fu Egidio Spagnuolo Cardialgia8

Guarigione

6

1852, luglio Egidio di Giuseppe di Luca Febbre gastrica reumatica

Guarigione

7

1852, luglio Grazia Palmieri (Febbre) periodica di tipo terziana

Guarigione

8

1852, luglio Biase di Rocco Febbre gastro biliosa

Guarigione

9

1852, luglio Filoteo di Luca Varicella

Guarigione

10

1852, luglio Matilde di Luca Vajuoloide

Guarigione

11

1852, luglio Vincenzo Falcione (Febbre) quotidiana spuria

Guarigione

12

1852, luglio Antonio del fu Giovanni Spagnuolo Febbre biliosa14 e gastricismo

Guarigione

13

1852, luglio Vincenzo di Giuseppe Zocchi Imbratto gastro enterico19

Guarigione

14

1852, luglio Giuseppe di Vincenzo Zocchi Emorragia cerebrale

Guarigione

15

1852, luglio Nicola di Carmine Spagnuolo Elmintonosi a gastrismo

Guarigione

16

1852, luglio Cosimo di Carmine di Luca Febbre reumatica gastrica

Guarigione

17

1852, luglio Sebastiano Comegna Ferite gravi alla testa

Guarigione

18

1852, luglio Egidio Spagnuolo Pleura polmonite

Guarigione

19

1852, Agosto Domenica del fu Giuseppe Evangelista Pleura polmonite grave

Guarigione

20

1852, Agosto Giacinta Elisio, Donna Colica stercoracea10 con pneumato…si

Guarigione

21

1852, Agosto Eliseo di Giovanni di Nardo Vajuolo naturale modificato dal vaccino

Guarigione

22

1852, Agosto Apollonia Evangelista Stato pneumatico gastrico

Guarigione

23

1852, Agosto Maria Giuseppa Annecchini Apoplessia5 recidiva

Sciolta la congestione cerebrale

24

1852, Agosto Domenico di Pietro di Fiore Cardialgia8 cronica

Quietata

25

1852, Agosto Giovanni di Domenico di Fiore Vajuolo naturale modificato

Guarigione

26

1852, Agosto Gaetano di Domenico di Iorio Cacochilia7 con elmentiasi

Guarigione

27

1852, Agosto Giovanni di Nunzio Febbre reumatica gastro biliosi con processo dissoluzione …

Morte

28

1852, Agosto Concetta di Domenico di Fiore Vajuoloide

Guarigione

29

1852, Agosto Elena di Domenico di Nardo Vajuoloide

Guarigione

30

1852, Agosto Angelarosa Annecchini Febbre reumatica gastrica

Convol…

31

1852, Agosto Enrica di Raffaele di Domenico Vajuoloide

Guarigione

32

1852, Agosto Stanislao Elisio, Don Vajuoloide

Guarigione

33

1852, Agosto Xxxx Carusi, Don Iperemia21 a stato morboso gastrico …

Guarigione

34

1852, Agosto Vincenzo Elisio, Don Febbre biliosa14 e gastricismo …

Guarigione

35

1852, Agosto Donatino di Luca Sin… biliosa

Guarigione

36

1852, Agosto Antonio Annecchini (Febbre) Terziana spuria

Guarigione

37

1852, Agosto Lucia Ann. Di Fiore (Febbre) Terziana con fisc… addominali

Guarigione

38

1852, Agosto Felicia Elisio, Donna Acutizzazione del reuma abituale

Degeberata in …

39

1852, Agosto Emiddio Evangelista di Domenico Angina …

Guarigione

40

1852, Agosto Andrea Simonetti Epatalgia12 ed … e gastricismo

Guarigione

41

1852, Agosto Francesca Cavallaro Gastricismo ed … e gastricismo

Guarigione

42

1852, Agosto Felice di Berardo d’Arcangelo (Febbre) quartana17

Guarigione

43

1852, settembre Concetta Zocchi Vajuoloide

Guarigione

44

1852, settembre Elisabetta Zocchi Vajuoloide

Guarigione

45

1852, settembre Domenico del fu Benigno Rago Recidiva di una biliosa trascurata …

Guarigione

46

1852, settembre Antonio di Marcello di Nunzio Pleuritide …

Guarigione

47

1852, settembre Antonio di Federico Fonti Verminazione … dentizione

Guarigione

48

1852, settembre Susanna (?) Palmieri, Signora Morbillo con bronchite

Guarigione

49

1852, settembre Luciano Evangelista Varicella

Guarigione

50

1852, settembre Pasquale del fu Domenico Palmiero Ferita alla testa

Guarigione

51

1852, settembre Mariano di Fiore Vajuolo naturale modificato dal vaccino

Guarigione

52

1852, settembre Pietro Di Nardo fu Francesco … …

Guarigione

53

1852, settembre Maria del fu Domenico D’Orfeo Vajuolo naturale modificato dal vaccino

Guarigione

54

1852, settembre Rosaria di Gaetano Spagnuolo Sinoca28 gastrica

Guarigione

55

1852, settembre Innocenzo di Nillo, Don Vajuolo naturale modificato dal vaccino

Guarigione

56

1852, settembre Felicia di Giuseppe di Nardo Vajuoloide

Guarigione

57

1852, settembre Mattia Antonelli Seburra27 intestinale

Guarigione

58

1852, settembre Francesca di Carlo di Luca Oftalmite cronica23

Guarigione

59

1852, settembre Angiola Zocchi Irritazioni …

Guarigione

60

1852, settembre Felicia Cavallaro Sarconosi epatica26

In cura

61

1852, settembre Achille di Biase Vajuoloide

Guarigione

62

1852, settembre Concettina Carusi di Domenico Remigio Morbillo …

Guarigione

63

1852, settembre Rosaria di Gaetano di Nardo Vajuolo naturale modificato dal vaccino

Guarigione

64

1852, settembre Gelsomina di Francesco Mal di cuore22

Insolubile

65

1852, settembre Annarosa di Gioacchino di Luca Vajuolo naturale modificato dal vaccino

Guarigione

64*

1852, settembre Maria di Giovanni di Luca Vajuoloide

Guarigione

65*

1852, settembre Angiola di Leonardo di Nunzio Febbre reumatica effimera …

Guarigione

1

1852, ottobre Pasqua di Giuseppe di Fiore Vajuoloide

Guarigione

2

1852, ottobre Rosa Maria di Federico Spagnuolo Morbillo

Guarigione

3

1852, ottobre Vincenzo di Pasquale Palmieri Morbillo

Guarigione

4

1852, ottobre Francesco di Ferdinando Zocchi Vajuoloide

Guarigione

5

1852, ottobre Giuseppe del fu Pasquale (?) di Nunzio Vajuoloide

Guarigione

6

1852, ottobre Gaetano di Nicola Palmieri Vajuoloide

Guarigione

7

1852, ottobre Giuseppe di Gaetano di Nardo Vajuoloide

Guarigione

8

1852, ottobre Maria Domenica di Giuseppe Lalli Vajuoloide

Guarigione

9

1852, ottobre Lucia Ami. Di Fiore Anasarca 2 …………

Morte

10

1852, ottobre Carmina di Domenico Annecchini Vajuoloide

Guarigione

11

1852, ottobre Felicia di Giovanni di Nillo Muribile

Guarigione

12

1852, ottobre Lucia di Giovanni di Nillo Vajuoloide

Guarigione

13

1852, ottobre Francesca di Giovanni di Fiore Vajuoloide

Guarigione

14

1852, ottobre I. de Americo, Signora Congestione … gastro …

Guarigione

15

1852, ottobre Felicia di Pasquale di Luca Vajuoloide

Guarigione

16

1852, ottobre Onofrio Falcione Vaiolo naturale modificato dal vaccino

Morte

17

1852, ottobre Luigi del fu Pasquale di Biase Morbillo …

Guarigione

18

1852, ottobre Biase di Biase Angina tonsillare3

Guarigione

19

1852, ottobre Antonio Simonetti Morbillo

Guarigione

20

1852, ottobre Giuseppina de Americo Vajuoloide

Guarigione

21

1852, ottobre Lucia di Mariano di Fiore Morbillo

Guarigione

22

1852, ottobre Camilla di Vincenzo di Fiore Morbillo

Guarigione

23

1852, ottobre Agata Zocchi Vajuoloide

Guarigione

24

1852, ottobre Lucia di Francesco Reumatismo …

… miglioramento

25

1852, ottobre Giuseppina Zocchi Vajuoloide

Guarigione

26

1852, ottobre Maria Giuseppina Zocchi Vajuoloide

Guarigione

27

1852, ottobre Achille di Liscia Escoriazione ad una delle gambe

Guarigione

28

1852, ottobre Angelo del fu Biase Simonetti Croste erpetiche alla regione lombare29

Guarigione

29

1852, ottobre Angela di Felice Spagnuolo Vajuoloide

Guarigione

30

1852, ottobre Rosella Elisio, Donna Vajuoloide

Guarigione

31

1852, ottobre Michele di Antonio Falcioni Vajuoloide

Guarigione

32

1852, ottobre Vincenzo di Antonio Falcioni Vajuoloide

Guarigione

33

1852, ottobre Gaetano Falcioni Vajuoloide

Guarigione

34

1852, ottobre Paolina Falcioni Vajuoloide

Guarigione

35

1852, ottobre Francesca di Felice C. Vajuoloide

Guarigione

36

1852, ottobre Mariantonia di Donato Festa Febbre reumatica gastro enterica

Guarigione

37

1852, ottobre Felicia di Donato Festa Febbre reumatica gastro enterica

Guarigione

38

1852, ottobre Maria di Giovanni Bonaduce Vajuoloide

Guarigione

39

1852, ottobre Giuseppina di Felice di Francesco Morbillo

Guarigione

40

1852, ottobre Cecilia di Vincenzo Spagnuolo Vaiolo naturale modificato dal vaccino

Morte

41

1852, ottobre Gianfrancesco di Luca Eff…  infl…

Guarigione

42

1852, ottobre Celestino Palmieri Polmonite

Guarigione

43

1852, ottobre Felicia Benedetta di Arcangelo Vajuoloide

Guarigione

44

1852, ottobre Domenico di Francesco di Bernardo Vajuoloide

Guarigione

45

1852, ottobre Pietro di Nillo Evangelista Vaiolo naturale modificato dal vaccino

Morte

46

1852, ottobre Concezio di Nicola Evangelista Vajuoloide

Guarigione

47

1852, ottobre Lucia del fu Pietro Evangelista Afte1

Guarigione

48

1852, ottobre Vincenzo di Diomede Evangelista Vajuoloide

Guarigione

49

1852, ottobre Vincenzo di Carmine Evangelista Febbre reumatica gastro enterica

Guarigione

50

1852, ottobre Felice di Carmine Evangelista Vajuoloide

Guarigione

51

1852, ottobre Isidoro di Domenico Simonetti Vajuoloide

Guarigione

52

1852, ottobre Giuseppe di Vincenzo di Nardo Vajuoloide

Guarigione

53

1852, ottobre Pietro di Vincenzo di Nardo Vajuoloide

Guarigione

54

1852, ottobre Maria di Domenico Falcioni Vajuoloide

Guarigione

55

1852, ottobre Biase di Luca Morbillo

Guarigione

56

1852, ottobre Carmela di Biase di Luca Morbillo

Guarigione

57

1852, ottobre Felicia di Leonardo Simonetti Morbillo

Guarigione

58

1852, ottobre Sofia del fu Giuseppe Tiberio Vaiolo naturale modificato dal vaccino

Guarigione

59

1852, ottobre Felice Evangelista Varicella

Guarigione

60

1852, ottobre Salvo di Felice Evangelista Vajuoloide

Guarigione

61

1852, ottobre Francesco del fu Antonio Palmiero Vajuoloide

Guarigione

62

1852, ottobre Domenico del fu Giocondo di Fiore Vajuoloide

Guarigione

63

1852, ottobre Eleonora Zocchi Vaiolo naturale modificato dal vaccino

Morte

64

1852, ottobre Maddalena di Nunzio Febbre reumatica gastrica

Guarigione

65

1852, ottobre Domenico di N. Falcioni Vaiolo naturale modificato dal vaccino

Guarigione

66

1852, ottobre Nicola di Giulio Febbre reumatica gastrica

Guarigione

67

1852, ottobre Rosaria di Nillo Gastrodi..ia biliosa

Guarigione

68

1852, novembre Giuseppa Vecchiarelli, Donna Vajuoloide

Guarigione

69

1852, novembre Vincenzo Vecchiarelli, Don Catarro bronchiale

Guarigione

70

1852, novembre Michele di Domenico D’Orfeo Vajuoloide

Guarigione

71

1852, novembre Domenico Elisio Antonucci Vajuoloide

Guarigione

72

1852, novembre Mattia di Nardo Iperemia21 gastro …

Guarigione

73

1852, novembre Mattia di Nardo (idem) Ferita alla gamba

Guarigione

74

1852, novembre Nazario di Nicola Palmiero Pleurite reumatica

Guarigione

75

1852, dicembre Luciano Ferlizza Pleurite polmonite

Guarigione

76

1852, dicembre Angiola Annecchini Iperemia21 con emorragia polmonare

Guarigione

77

1852, dicembre Marcantonio Simonetti Febbre gastro biliosa

In convalescenza

78

1852, dicembre Domenico del fu Egidio Spagnuolo Otiti24 da reumatismi

In convalescenza

79

1852, dicembre Giacomo di Emilio di Luca Ascesso al …

In convalescenza

80

1852, dicembre Maria del fu Giovanni Calvitti Ascesso alla coscia

In cura

81

1852, dicembre Angiola Annecchini Pleurite

Guarigione

Borrello li 9 Ottobre 1852

Il Professore Sanitario Condottato
Giocondo Di Nardo
Borrello li 26 Novembre 1852
Visto e certificato Vero,
I Decurioni: Stanislao Elisio, Carmine Palmieri, Elisio Evangelista, Eliodoro di Nunzio, Carmine Ferrari, Vincenzo di Nardo, Domenico D’Auro
Antonio Antonelli, Sindaco
Borrello 31 Dicembre 1852
Il Medico a Condotta
Giocondo di Nardo
Borrello li 1° Gennaio 1853
Visto e certificato vero
I Decurioni: Stanislao Elisio, Domenico D’Auro, Egidio Evangelista, Carmine Ferrari, Carmine Palmieri, Antonio Antonelli, Sindaco

<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<<

Note

1  Afte: piccole vescicole del cavo orale e della faringe che si ulcerano provocando dolore.
2  Anasarca: (dal greco: ἀνὰ = intorno / σάρξ = carne) edema che infiltra tutti  i tessuti del corpo conferendo un gonfiore generalizzato. Di solito è dovuto a scompenso cardiocircolatorio per cardiopatie o ad insufficienza renale cronica.
3  Angina tonsillare: dolore da tonsillite follicolare acuta.
4  Angina tracheale: dolore faringo tracheale dovuto a infezione delle prime vie respiratorie .
5 Apoplessia recidiva: sospensione brusca di tutte e funzioni cerebrali con perdita di coscienza e della motilità volontaria. Poiché la paziente spesso andava incontro a tale disturbo, probabilmente esso era causato da piccole emorragie cerebrali e la piccola quantità di sangue stravasata, una volta riassorbitasi, non comprimendo più il cervello, favoriva la restitutio ad integrum (sciolta la congestione cerebrale).
6  Cachessia6 da serconosi (sarcoidosi) epatica: la cachessia è il decadimento di tutte le funzioni dell’organismo. Esito finale di tutte le malattie ingravescenti. In questo caso è dovuta a sarcoma del fegato.
7  Cacochilia: (dal greco: κακός = cattivo / χυlός = succo) cattiva digestione con vomito e diarrea.
8  Cardialgia: dolore anginoso da sofferenza coronarica (angina pectoris) o dolore precordiale da reumatismi della gabbia toracica.
9  Colica biliosafecolenta: colica da probabile calcolosi della colecisti.
10  Colica stercoracea:colica addominale caratterizzata da emissione di sterco di consistenza diarroica. Con pneumatosi: colica addominale con timpanismo addominale (presente alla percussione) ed emissione di feci semiliquide e gas.
11  Elmintiasi: parassitosi intestinale causata da vermi (elminti o ossiuri) che vengono emessi per via intestinale e qualche volta anche per via orale.
12  Epatalgia ed … e gastricismo: dolore sottocostale destro da probabile calcolosi della colecisti e risentimento gastrico.
13  Epato gastro interite violentissima:infiammazione del tratto gastrointestinale che coinvolge lo stomaco, l’intestino tenue e il fegato, con fenomeni di mortificazione intestinale. Probabile avvelenamento.
14  Febbre biliosa gastrica, detta anche febbre gialla della Giamaica: vomito biliare (emissione di bile) con febbre, gastralgia, diarrea biliare e turbe generali. Potrebbe essere causata dalla malaria o da infezioni delle vie biliari.
15  Febbre cacochilica verminosa: febbre causata da riassorbimento per via sanguigna di prodotti emessi da elminti e ossiuri accompagnata, naturalmente, da turbe della digestione (dal greco κακός = cattivo / χυlός = succo, chilo).
16  Febbre periodica terzana: febbre malarica o terza benigna che si presenta ogni 48 ore, cioè ogni terzo giorno.
17  Febbre quartana: febbre malarica che compare ogni quarto giorno (settantadue ore). Un giorno di febbre, tre di apiressia, quarto giorno di nuovo febbre.
18  Flemmone in una poppa: ascesso nel corpo mammario dovuto a mastite iniziale in corso di allattamento.
19 Gastroenterite con fenomeni di cangrena: la parola cangrena è desueta. Si dice gangrena. In questo caso la diagnosi è molto vaga. Forse i medici identificavano con gangrena tutto ciò che andava in disfacimento. Probabile infiammazione del tratto gastrointestinale che coinvolge sia lo stomaco che l’intestino tenue. Imbratto gastro enterico: gastroduodenite acuta caratterizzata da vomito e diarrea.
20  Grave ingestione sanguigna del polmone: congestione-stasi polmonare. Anche edema polmonare.
21 Iperemia e gastricismo: la parola iperemia (dal greco: ὑπέρ = eccesso / αἶμα = sangue) viene usata in modo non corretto. Avrebbero dovuto dire “iperemesi” (dal greco ὑπέρ = eccesso / ἐμέω = io vomito). L’iperemesi (eccesso di vomito), come a volte l’iperemesi incoercibile delle donne gravide, si accompagna a gastralgia (dolore di stomaco).
22 Mal di cuore: diagnosi molto generica. Probabilmente i medici percepivano, all’ascoltazione, soffi e sibili, ma non sapevano di trovarsi di fronte ad una valvulopatia cardiaca che oggi si può risolvere con interven-to di cardiochirurgia. Una valvulopatia, se non curata, può portare ad uno scompenso cardiaco.
23 Oftalmite cronica: forse semplici congiuntiviti o blefariti (affezioni delle palpebre) persistenti o recidivanti, visto che l’esito, come in questo caso, è stata la guarigione.
24 Otiti da reumatismi: infiammazione catarrale o purulenta della cassa timpanica dell’orecchio molto dolorosa con, a volte, perforazione del timpano e fuoriuscita di liquido siero-purulento.
25  Pletora emorroidaica: congestione di varici emorroidarie per accumulo in esse di notevole quantità di sangue.
26  Sarconosi epatica:  malattia infiammatoria del fegato.
27  Seburra gastro enterica: gastroenterite acuta che si manifesta con iperemesi lattescente ed emissione di feci caseose.
28  Sinoca gastrica: malattia febbrile di breve durata con gastrite.
29 Croste erpetiche alla regione lombare: trattasi di Herpes zoster (fuoco di S. Antonio) che colpisce soprattutto la regione dorsale toracica, facciale e lombare (molto dolorosa).