1810 – Primo Eletto Romualdo Di Luca

_Timbro Borrello Aquila

 

Borrello 12 marzo 1810

A Sua Eccellenza Sig. Ciamberlano di S. M. Intendente di Chieti
Romualdo Di luca Primo Eletto di questo Comune

Eccellenza
Avendo avuto la carica di amministrare l’ufficio di Primo Eletto di questo Comune con godere i soliti diritti di Zecca, Peso e Misura1, come lo addietro lo hanno goduto gli antecessori. L’attuale Sindaco di questo Comune Sig. Domenico di Francesco vi ha usurpato tutti i suddetti diritti, non facendomi ingerire niente dei medesimi.
Si compiacerà Vostra Eccellenza parteciparmi se i diritti medesimi appartengono al medesimo sindaco o a me qual Primo Eletto.
Con profondo rispetto le bacio la mano.
Romualdo di Luca Primo Eletto

Note
Borrello 1810. Il Primo Eletto sui diritti di zecca, peso e misura.

1 La gabella della zecca, dei pesi e delle misure era un provento di natura giurisdizionale che garantiva un’entrata ai feudatari incaricati di vigilare sull’uso fraudolento delle monete, dei pesi e delle misure.